Innaugurata la nuova sezione “Semplicemente Geniale” praticamente il top del top di Follia.

Trattato sull’esistenza di Babbo Natale
Nessuna specie conosciuta di renna può volare. Ci sono però 300.000 specie di organismi viventi ancora da classificare e, mentre la maggioranza di questi organismi è rappresentata da insetti e germi, questo non esclude completamente l’esistenza di renne volanti, che solo Babbo Natale ha visto. Ci sono due miliardi di bambini (sotto i 18 anni) al mondo. Dato però che Babbo Natale non tratta con bambini Musulmani, Hindu, Buddisti e Giudei, questo riduce il carico di lavoro al 15% del totale, cioè circa 378 milioni. Con una media di 3,5 bambini per famiglia, si ha un totale di 98,1 milioni di locazioni. Si può presumere che ci sia almeno un bambino buono per famiglia. Babbo Natale ha 31 ore lavorative, grazie ai fusi orari e alla rotazione della terra, assumendo che viaggi da Est verso Ovest. Questo porta a un calcolo di 822,6 visite per secondo. Questo significa che, per ogni famiglia Cristiana con almeno un bambino buono, Babbo Natale ha circa un millesimo di secondo per:
-trovare parcheggio (cosa questa semplice, dato che può parcheggiare sul tetto e non ha problemi di divieto di sosta);
-saltare giù dalla slitta;
-scendere dal camino;
-riempire le calze;
-distribuire il resto dei doni sotto l’albero di Natale;
-mangiare ciò che i bambini mettono a disposizione;
-risalire dal camino;
-saltare sulla slitta;
-decollare per la successiva destinazione.
Assumendo che le abitazioni siano distribuite uniformemente (che sappiamo essere falso, ma che accettiamo per semplicità di calcolo), stiamo parlando di 1.248 Km per ogni fermata, per un viaggio totale di 120 milioni di Km. Questo implica che la slitta di Babbo Natale viaggia a circa 1040 Km/sec, a 3000 volte la velocità del suono.
Per comparazione, la sonda spaziale Ulisse (la cosa più veloce creata dall’uomo) viaggia appena a 43,84 Km/sec, e una renna media a circa 30 Km/h. Il carico della slitta aggiunge un altro interessante elemento: assumendo che ogni bambino riceva una scatola media di Lego (del peso di circa 1 Kg), la slitta porta circa 378.000 tonnellate, escludendo Babbo Natale (notoriamente sovrappeso).
Sulla terra, una renna può esercitare una forza di trazione di circa 150 Kg. Anche assumendo che una “renna volante” possa trainare 10 volte tanto, non è possibile muovere quella slitta con 8 o 9 renne, ne serviranno circa 214.000.
Questo porta il peso, senza contare la slitta, a 575.620 tonnellate. Per comparazione, questo è circa 4 volte il peso della nave Queen Elizabeth II.
Sicuramente, 575.620 tonnellate che viaggiano alla velocità di 1040 Km/sec generano un’enorme resistenza. Questa resistenza riscalderà le renne allo stesso modo di un’astronave che rientra nell’atmosfera. Il paio di renne di testa assorbirà 14,3 quintilioni di Joule per secondo. In breve si vaporizzerà quasi instantaneamente, esponendo il secondo paio di renne e creando assordanti onde d’urto (bang) soniche. L’intero team verrà vaporizzato entro 4,26 millesimi di secondo.

Quindi Babbo Natale non esiste…..
babbo-natale1.gif

Annunci

Mea culpa mea meissima meissimissima meissimissimissimissimis.. (BASTA!) Vabbè insomma scusatemi se il sito è caduto in disgrazia, ma purtroppo non avevo molto tempo per seguirlo (anzi forse non avevo molta voglia) più che altro continuare a riempire il sito di cazzate era faticoso… 😀

Prometto di tornare presto a scrivere nuove cazzate!
P.s. Il viaggio finalmente è organizzato si và a KOS… AIUTOOOOOOO

Vuoi far sapere ad una persona che fà veramente cagare?
Vuoi dimostrargli che tu sei furbo che non studi e lei è un pecorone sardo?
Allora compragli subito una scatola di “Baci di Giuda” i nuovissimi cioccolatini
della Elvirugina!!! Non farteli scappare!!!

bacidigiuda.jpg

Giornate di ordinaria Follia

S.Valentino. Tipica festa degli innamorati, ove piccioncini dal cuor tenero e malleabile si scambiano effusioni e regali spesso pagati più del normale per via del consumismo di massa che spopola. Eppure a volte codesta festa può anche essere motivo di Follia.. E in qualche caso più raro (che per nostra fortuna non si è verificato) può essere motivo di morte.
Proprio così, perchè se la scelta di 4 amici per festeggiare è quella di sedersi in un locale definito “Pub” e di ordinare quel tipico ingrediente che attira la morte (L’Alcol) è tanto facile che la Follia esca fuori e imperversi come conduttrice di un gioco pericoloso…
Così i nostri impavidi eroi dopo essersi scolati quella gli esperti definiscono “Na boccia de Prosecco” di gradazione alcolica 15vol% e successivamente, non contenti dei 5 bicchieri a testa, un bicchiere di vodka e fragola di 45vol% hanno deciso di tuffarsi nelle meravigliose emozioni notturne.
La follia che era già intorno a loro li ha presi per braccio e guidati verso un destino beffardo. I 4 infatti lasciando alla guida l’intrepido Fiocco (che non sapeva più neanche il suo nome) e permettendo a Granelli di mettere nel lettore cd la tipica musica dei tossici definita dagli scienziati col termine “House Music” hanno generato una miscela esplosiva.
Risultato? Debolezza tentando di dare il suo regalo di S.Valentino a Sonno (Ovvero un bacio, ma non quelli perugina) provocò dei movimenti ondulatori del volante, cosa che gli esperti di Quattroruote sconsigliano di fare sul “Lungomare Paolo Toscanelli” in quanto ciò potrebbe provocare urti alla vettura. Non contento di ciò Debolezza non mollava la presa finchè Sonno, ormai sfinito, non controllò più il volante mandano la “Focus” (Term. vedi “Focus”) verso la sicura infrociata (Term. vedi “Infrociata”) contro la vetrata di uno stabilimento balneare.
La sorte volle salvare la povera macchina dall’ennesimo danno provocato da giovani mentecatti, e per fortuna nulla accadde alla vettura nè ai suoi inquilini.
La morale?
San Valentino la festa di qualche cretino, che invece di essere amato finisce ubriaco.

valentine.gif

Comunichiamo che l’authority per la privacy ci ha espressamente censurato il precedente post su “Ciccio”.
Con profondo rammarico siamo costretti ad eliminarlo… BAH!!!

Censurati

No Comment:

Granelli

Ciao a tutti belli e brutti!!!
Hola boys, sò che è un bel po’ che non aggiungo nuovi post, purtroppo però ho problemi con internet, e ho poco tempo. Cmq presto aggiungerò molti altri aneddoti divertentissimi!!! Continuate a seguire Follia @ WordPress [Dot] Com

Ci sono cose che non si possono comprare…

Monica Bellucci

…Per TUTTO il resto c’è Mastercard

Transettone

Mastercard… Sempre con te nel P.T.

Mastercard

Innaugurata la nuova categoria: No Comment…

Pagherò

Dizionario Enciclopedico

Termine: “Zozzo” o “Carretto dello Zozzo”
Frequenza di Utilizzo: Molto frequente
Luogo di Utilizzo: Rotonda di Ostia, Colosseo Quadrato

Definizione: Camion apribile adibito a ristorazione veloce, mediante fette di pane casereccio e carne a scelta tra cotoletta, salsiccia, wurstel, porchetta o hamburger. Da segnalare la presenza di vaschette per cibo contenenti le più svariate leccornie quali Funghi sott’olio, Peperoni, Mozzarella, Carciofini sott’olio, Spinaci, Broccoletti, Insalata, Pomodori, Olive, Cipolla, Fagioli e Misto sott’olio. Codeste prelibatezze vengono aggiunte gratis all’interno del Panino, e il tutto viene condito con quello che viene definito dagli esperti “Il nero delle unghie” di cui non si conosce bene la provenienza, ma che rende la pietanza assolutamente unica.
Secondo le ultime analisi dell’Istat il prezzo della consumazione sarebbe aumentato a seguito dell’inflazione monetaria dei prezzi al consumo 2005/2006 al 2,7% portando il panino da euro 3 a euro 3 e 50.

Sinonimi: “Pane e Cipolla”, “Dar Panino Matto”, “L’impero del Panino”.

Foto dello “Zozzo”
zozzone.png zozzone4.jpeg
L’interno del Carretto e Persone felici che mangiano questa prelibatezza:
zozzone5.jpeg notte-prima-degli-esami.jpg